liceo01.pngliceo03.pngliceo04.pngliceo05.pngliceo06.pngliceo07.pngliceo08.pngliceo10.pngliceo12.pngliceo13.pngliceo14.pngliceo15.pngliceo16.pngliceo17.png
Filtro
  • AVVISO PER GENITORI DEGLI STUDENTI IN ESUBERO CLASSI PRIME DEL LINGUISTICO

    new I genitori degli studenti in esubero delle classi prime ad indirizzo linguistico a.s. 2015-16 sono convocati presso l'Auditorium del liceo sabato 7 marzo 2015 alle ore 12.30 per comunicazioni urgenti.


     

  • Semifinali dei campionati internazionali di giochi matematici della Bocconi 2017

    Sabato 18 marzo 2017

     

     La gara inizia alle 14:30 per tutti  e termina alle 16 per la categoria C1, alle 16:30 per tutte le altre categorie.

    L'ingresso a scuola è a partire dalle 14:00

     

    Attenzione: i partecipanti, a partire dalle 15, escono sotto il porticato prospiciente la scuola e non abbiamo la possibilità di sorvegliarli o trattenerli all’interno della scuola stessa.

     

    Visto l’elevato numero di partecipanti gli ingressi sono stati differenziati come segue:

     

    Categoria C1 (I e II media) LOTTO 5 (cognomi fino a Stoc.)

    Categoria C1 (I e II media) LOTTO 3 (cognomi a partire da Stom.)

    Categorie C2, L1, L2, GP LOTTO 3

     

    Troverete sulle porte i cartelli che indicano il numero del lotto e gli elenchi con la disposizione nelle aule.  Qui li trovate divisi per categorie:

    C1

    C2

    L1 L2 GP

     

    Vi invitiamo a segnarvi lotto (L3, L5), piano (PT = piano terra, P1 = primo piano, P2 = secondo piano) e numero di aula per evitare di creare un blocco agli accessi della scuola.

    All’ingresso troverete come sempre i nostri ragazzi che vi aiuteranno a raggiungere le aule dove verrete registrati.

    Chi non dovesse trovare il proprio nome negli elenchi ufficiali ce lo segnali tramite e-mail a silvia.focardi@copernico.bo.it e porti con sé la ricevuta di pagamento per essere ammesso alla gara.

    Vi ringraziamo per la collaborazione e …….Buon divertimento!

  • Campionati Sportivi Studenteschi 2016: Sci Alpino

    sci

    Si è svolta la Manifestazione regionale di sci alpino nell'ambito dei Campionati sportivi studenteschi 2016.
    Gli alunni, accompagnati dalla prof.ssa De Micheli, si sono classificati nella categoria Allievi U16 al 1° posto (Cappelletti Lorenzo 1F) al 2° posto (Gasperini Giacomo 1I) e al 3° posto (D'Angelo Ilaria 3O). COMPLIMENTI RAGAZZI!

     

     

     

     

  • SEMIFINALI DEI CAMPIONATI INTERNAZIONALI DI GIOCHI MATEMATICI

    SEDE DI BOLOGNA
    Pubblichiamo le graduatorie dei giochi matematici della Bocconi che si sono svolti presso il nostro liceo sabato 12torte per i giochi matematici marzo 2016.

  • OLIMPIADI DI FISICA - Gara di II livello

    Olimpiadi di Fisica-Gara di II livello

     

     

     

     

     

     

    Olimpiadi di Fisica - Gara di II livello
    Istituto di Fisica di Bologna - 16 febbraio 2016
    Tra i 16 premiati... 4 studenti del Copernico!

  • GIOCHI MATEMATICI DELLA BOCCONI

    SABATO 12 MARZO 2016

    SEMIFINALI DEI CAMPIONATI INTERNAZIONALI DI GIOCHI MATEMATICI DELLA BOCCONI

  • OLIMPIADI DI MATEMATICA 2016

    OLIMPIADI DI MATEMATICA 2016: Selezione provinciale - Bologna 

    Congratulazioni a Michelangelo Dondi 5D
    che si è classificato primo
    e accede alla finale nazionale di Cesenatico

    I nostri complimenti vanno anche a tutti gli altri studenti del Copernico,
    anch’essi ben classificati. In allegato trovate la graduatoria completa.

  • Borse di studio della città metropolitana di Bologna a.s. 2014/15

    Borse di studio della città metropolitana di Bologna a.s. 2014/15 per gli studenti del biennio residenti in Emilia Romagna.
    Le domande si possono presentare dal 30 marzo 2015 con scadenza entro le ore 13,00 del 22 maggio 2015.
    Possono fare richiesta le famiglie degli studenti con valore I.S.E.E. relativo ai redditi del 2013 non superiore a  10.632,94.
    Importante: DAL 1° GENNAIO 2015 L’ATTESTAZIONE ISEE RILASCIATA NEL 2014 AI SENSI DEL D.LGS. 109/98 NON HA PIU’ VALIDITA’.
    Circolare N.276 Borsa di studio a.s. 2014-15 con MODULO allegato.

  • Olimpiadi di Problem Solving

    E'  terminata la fase d'istituto delle Olimpiadi di Problem Solving.

    Passa alla fase regionale la squadra composta da:
    Giovanni Battista Cavallaro, Elena Cuppini, Giorgio Naim, Mattia Marchesini.

    La prova si svolgera' venerdi 17/04/2015 alle ore 14,00 presso il laboratorio 1

    Complimenti a tutti i partecipanti

  • OLIMPIADI DI NEUROSCIENZE

    Alla gara regionale delle OLIMPIADI di NEUROSCIENZE Baldi Jacopo (4^P) si è classificato 1° in EMILIA-ROMAGNA e Piani Goffredo (4^P) si è classificato 6°.

    Il 18 aprile 2015 a Brescia BALDI JACOPO rappresenterà l'Emilia-Romagna alla gara nazionale, in cui sarà individuato il vincitore nazionale, che rappresenterà l'Italia alla competizione internazionale in Australia nel mese di Agosto 2015.

  • SEMIFINALI DEI CAMPIONATI INTERNAZIONALI DI GIOCHI MATEMATICI SEDE DI BOLOGNA

    torta

     

    Ammessi alla finale di Milano 16 maggio 2015
    Sede di Bologna

  • PUBBLICAZIONE GRADUATORIE ATA III F. DEFINITIVE

    Si comunica che dal 09.03.2015 sono pubblicate le graduatorie DEFINITIVE d’istituto di 3^ fascia personale ATA a. s. 2014/17.

    Avverso la stessa è ammesso ricorso giurisdizionale al TAR entro 60 gg. o ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 gg.

     

  • Incontro con Nicoletta Polifroni

    Incontro con Nicoletta Polifroni

     

    Il 14 febbraio abbiamo ospitato nell'Auditorium della nostra scuola Nicoletta Polifroni a proposito della sua esperienza personale di familiare di una vittima di mafia. Suo padre è infatti Antonino (Nino) Polifroni, imprenditore edile della provincia di Reggio Calabria, assassinato a Varapodio (RC) nel '96 dalla 'ndrangheta.

     Il padre di Nicoletta ha iniziato la sua vita lavorativa come operaio in una fabbrica, ma poi è riuscito a fare carriera dando il via ad un'impresa edile, un settore particolarmente inquinato dalla mafia. Essendo la sua attività una delle più importanti del luogo, presto sono iniziate ad arrivargli minacce, le prime sono arrivate nel '74, da allora proseguite per oltre vent'anni. Erano per lo più richieste di “pizzo”, che lui avrebbe dovuto pagare per poter proseguire a svolgere la sua professione. Nino però era cresciuto con degli ideali che gli impedivano di assecondarle, pertanto, nonostante le minacce fossero continue, non si è mai piegato alla volontà dei mafiosi. Anche gli altri membri della sua famiglia hanno ricevuto telefonate minatorie e i tentativi di danneggiare il suo lavoro sono stati numerosi. I macchinari della sua fabbrica sono stati infatti incendiati più volte e addirittura  ad alcuni suoi operai veniva detto di non presentarsi più sul posto di lavoro. Questi atti intimidatori sono stati tutti denunciati alle autorità, ma con scarsi risultati, perché la realtà del paesino in cui si è svolta la vicenda accettava questo tipo di ricatto, e non venivano mai presi seri provvedimenti. Con il passare degli anni le minacce si sono fatte sempre più gravi e per la famiglia Polifroni è iniziato un vero e proprio “periodo del terrore”, culminata quando è stata sistemata una bomba fuori dalla loro porta di casa. La mafia aveva bisogno di ribadire sempre più pesantemente il suo dominio, a cui Antonino continuava a non piegarsi denunciandone ogni volta i crimini.

    Il 30 novembre del ’92 è stato vittima di un attentato, a cui è sopravvissuto per poco, rimanendo ferito; per i boss mafiosi era un ribelle, e come un ribelle doveva essere punito. Nonostante il tentato omicidio non gli è stata concessa la scorta, ma solo un giubbotto antiproiettile (che si è sempre rifiutato di indossare) e il permesso di possedere un’arma per difesa personale. Chiaramente quell'uomo per la mafia era un ostacolo, che andava rimosso a tutti i costi, e così è stato nel settembre del ’96, quando aveva solo quarantanove anni. In quel periodo era in corso una grossa faida tra famiglie mafiose locali che per affermare la loro autorità sul territorio e per finanziare tale guerra avevano bisogno di soldi, ottenuti appunto chiedendo il pizzo agli imprenditori. Come sempre il padre di Nicoletta si è rifiutato categoricamente di pagare, rispondendo alle richieste con il chiaro messaggio “non ho mai pagato e mai pagherò”. Venne per questo “giustiziato”la mattina dopo.

     

    L’incontro in Auditorium è iniziato con la narrazione di questa storia, raccontata da Nicoletta con una notevole partecipazione emotiva che ha portato tutti i presenti a riflettere. La sua visibile commozione nel parlare di suo padre è la dimostrazione che per lei si tratta di una ferita ancora aperta. Ma il dolore non si è chiuso e ripiegato su se stesso, al dolore Nicoletta ha saputo rispondere impegnandosi in un’attività di testimonianza e sensibilizzazione.

    La domanda che è sorta spontanea in una bambina di 7 anni qual era Nicoletta all’epoca della morte di suo padre è: “Perché? Perché proprio lei avrebbe dovuto vivere la sua vita senza un padre a farle da guida?” A ventisei anni la domanda la tormenta ancora e l'unica spiegazione che è riuscita a darsi è legata ad un’invidiabile qualità di suo padre, che dai mafiosi era considerata un difetto. Era una persona molto testarda, credeva e intendeva lavorare come un uomo libero, nonostante fosse pienamente consapevole dei rischi a cui andava incontro, scegliendo di dire di no e di opporsi in tutto e per tutto alla mafia, non assecondandola mai. Lei ha compreso e accettato la sua presa di posizione e afferma di essere fiera di aver avuto un padre come lui, che ha lottato per la sua libertà fino alla fine. A volte a Nicoletta viene chiesto se considera suo padre un eroe. A questa domanda risponde che sicuramente è diventato un punto di riferimento, ma non un eroe. Gli eroi, i superuomini non esistono e non servono perché quando la mafia verrà sconfitta sarà una vittoria popolare. Si tratta “semplicemente” di difendere un ideale, avere delle convinzioni e crederci fermamente, e fare in modo che il “sogno” di un mondo senza la mafia non sia più tale, ma diventi una realtà.

     

    La vita dei componenti della famiglia Polifroni, dopo l’omicidio di Antonino, è andata avanti e tutti ancora oggi si impegnano per fare in modo che la sua morte non venga considerata vana. Ognuno dei suoi figli contribuisce a portare avanti l’impresa di famiglia che, nonostante tutto, è ancora in attività, pur non avendo gli stessi guadagni di un tempo. Il maggiore dei fratelli ne è a capo, e le minacce continuano a essere ricevute, non solo da lui, ma da tutta la famiglia. Nonostante qualche momento di scoraggiamento, non hanno assolutamente intenzione di chiuderla, per gli stessi motivi che li hanno spinti a riaprirla dopo la morte del padre. Chiuderla sarebbe come darla vinta alla mafia, assecondarla e annunciare la sconfitta.

     

    Nicoletta, in particolare, ha preso la decisione di laurearsi in Giurisprudenza ed è impegnata nella dura battaglia contro l’ignoranza. La stessa ignoranza che ha portato i suoi concittadini a stare in silenzio, l’arma più pericolosa. Ogni persona che ha deciso di tacere, per lei, è parimente colpevole della morte del padre (e di altre numerose vittime), tanto quanto le associazioni mafiose che hanno effettivamente compiuto il gesto. La gente tende ad ignorare il problema della mafia, a tapparsi occhi ed orecchie e a evitare ogni guaio o conflitto, ed è proprio così che la mafia riesce a mettere radici. Per questo Nicoletta pensa che informare i giovani, prima di tutto, sia importantissimo, e di conseguenza va a parlare nelle scuole, per rendere coscienti i ragazzi di un problema che era attuale nel ‘96 e continua ad esserlo. Confessa che probabilmente viene più facile al Nord, dove la mafia, seppur presente, non occupa una posizione così centrale nella vita quotidiana dei più. Ciò nonostante, anche a Varapodio la sua famiglia sta portando avanti molti progetti, tra cui concorsi nelle scuole, per sensibilizzare al problema anche i più piccoli; eppure, tutto questo non è ancora sufficiente, perché manca una netta presa di posizione e, finché mancherà, ci saranno persone che pagano con la vita una libertà che non dovrebbe essere un prezzo, in un paese libero qual è l’Italia. La mafia continua a vivere ancora oggi non perché siano liberi questo o quell’altro boss, ma perché veniamo ancora circondati dal silenzio e dall'ignoranza, che sono i veri colpevoli, poiché noi tutti possiamo recepire le ingiustizie e, riconoscendole, combatterle.

    Vicende come questa insegnano che milioni di silenti uccidono più di un'arma, basti pensare che all'età di diciotto anni le compagne di classe di Nicoletta credevano che il decesso di suo padre fosse stato a causa di un infarto. La sua realtà non era per niente lontana dalla loro, eppure i genitori avevano preferito non raccontare alle loro figlie la verità su ciò che era accaduto. Episodio ancora più grave è quello che ha visto coinvolto l’ex sindaco di Varapodio che qualche anno fa, in occasione della visita del Ministro della Difesa, ha affermato in un discorso pubblico che tutti i cittadini di quel paesino potevano considerarsi fortunati, vivendo in un’oasi di pace “che non ha mai conosciuto la mafia”. L’applauso del pubblico di fronte a questo discorso infarcito di bugie, racconta Nicoletta, è la parte che più le ha fatto male, e trova incredibile come le persone siano state in grado di disconoscere una realtà evidente a tutti, e a causa della quale suo padre aveva perso la vita appena dieci anni prima.

    Questa è l’ennesima dimostrazione che il vero problema della mafia è che non c'è reale interesse da parte della comunità. Le storie delle vittime delle mafie rimangono ancora degli eventi personali; solo quando tutti saranno in grado di prendere una posizione, quando non ci saranno più vittime sentite tali da una singola famiglia, ma diventeranno vittime di e per tutti, allora la lotta contro la mafia diventerà collettiva e non ci sarà più la necessità di raccontare storie di questo tipo. C'è bisogno di sensibilizzare in modo che ognuno arrivi a sacrificare qualcosa di proprio per fare il bene comune. Condividere e testimoniare un’esperienza come la sua aiuta a responsabilizzare poiché quando ci si cala nel reale, quando una persona viene a conoscenza di ciò che accade al di fuori del suo “ misero ed egoista metro quadrato di vita” non può accettare tutto questo.

     

    La nostra scuola si impegna a portare avanti il progetto di sensibilizzazione contro le mafie e, in collaborazione con Libera, Associazione Prendi Parte e Movimento Agende Rosse, organizza incontri di formazione per prepararsi alla XX Giornata della Memoria e dell’Impegno, che si terrà a Bologna il 21 marzo e a cui anche noi “copernicani” parteciperemo.

     

    Maria Chiara Grasso, Elettra Maini, Alice Marraffa

    Classe 1A

     

     

     

  • ULTIMATE FRISBEE

    newSi comunica che è in previsione un corso di  ULTIMATE FRISBEE che si svolgerà dalle 14.15 alle 15.45 di mercoledì 25/03, 01/04, 08/04, 15/04 e 22/04 presso il liceo Copernico e il 29/04 presso il Centro Sportivo CUSB.
    Il corso sarà gratuito ( non più a pagamento) e ci sarà la prima lezione di prova mercoledì 25 marzo dalle 14.15 alle 15.45.
    Il corso continuerà se ci saranno almeno 10-12 partecipanti.

  • IL MONDO DELLE FORME

    Attività laboratoriale di geometria solida

    I ragazzi delle classi 4A, 4B e 4E (docenti Silvia Focardi e Angela Rambaldi) hanno partecipato al piano lauree scientifiche, in collaborazione con il dipartimento di Matematica dell'Università di Bologna, realizzando solidi geometrici con l'ausilio di penne 3D.

    rotazione

  • 9° MANIFESTAZIONE DI DANZA " Città di Bologna"

    squadra Copernico

    Liceo Copernico 2° Classificato 16 Marzo 2014

     

  • Gare a squadre dei Giochi Matematici della Bocconi

    Nella gara a squadre dei Giochi Matematici della Bocconi del 2014 il Liceo Copernico si è classificato al 5° posto su 160 squadre di tutta Italia. La nostra squadra verrà premiata per la 4° volta in dieci anni tra le prime cinque squadre in Italia. Complimenti ai nostri ragazzi e ai loro docenti!!!!

     

  • STAGE ESTIVI 2014

    AVVISO

    Gli studenti delle classi 4^, interessati a partecipare agli STAGE ESTIVI, devono produrre domanda scritta, compilando il MODULO ALLEGATO  e consegnarlo al centralino entro sabato 05 aprile 2014.

    DOCENTI REFERENTI

    barbara.rosiello@copernico.bo.it
    andrea.brognara@copernico.bo.it
    mariangela.tadeo@copernico.bo.it
    pzambonelli@gmail.com
    gabriella.lippolis@copernico.bo.it

    {attachments}

     

  • CREA UN VIDEO CONTRO IL FUMO

    logo video no fumo

    Si allega la circolare con il Bando del concorso interno al Liceo Copernico "CREA UN VIDEO CONTRO IL FUMO", con scadenza alle ore 12.00 del  10 maggio 2014

  • SEMINARI DI FISICA MODERNA

    Progetto di Istituto “ Da Grande? Lo Scienziato!”

    Gli studenti del Liceo sono invitati ad un ciclo di incontri di approfondimento su alcuni temi di Fisica Moderna.

    I seminari (Orario: 14:30 – 16:30 ) saranno tenuti dal prof. Brognara
     

    ISCRIZIONI

     

    Chi desidera partecipare ad uno o più incontri è pregato di iscriversi segnalando il
    proprio nominativo presso il centralino della scuola, al lotto 2. 

    CALENDARIO 

    giovedì 13-03 – Il problema della velocità della luce
    giovedì 20-03 – Dinamica relativistica
    giovedì 27-03 – Il Paradosso EPR e le interpretazioni della meccanica quantistica
    giovedì 03-04 – La crittografia quantistica
    giovedì 10-04 – Computer e algoritmi quantistici
    lunedì 14-04 – Meccanica statistica classica
    mercol. 23-04 – Le transizioni di fase e le rotture di simmetria
    lunedì 28-04 – Invarianza di scala e modelli statistici
    giovedì 08-05 – La fisica del nucleo atomico
    giovedì 15-05 – Le interazioni fondamentali e il modello standard delle particelle elementari.

     

     

     



  • Semifinali dei campionati internazionali di giochi matematici della Bocconi

    Sabato 22 marzo 2014

    La gara inizia alle 14:30 e termina alle 16 per la categoria C1, alle 16:30 per tutte le altre categorie.
    L'ingresso a scuola è a partire dalle 14:00

    Attenzione: i partecipanti, a partire dalle 15, escono sotto il porticato prospiciente la scuola e non abbiamo la possibilità di sorvegliarli o trattenerli all’interno della scuola stessa.

    Visto l’elevato numero di partecipanti gli ingressi sono stati differenziati come segue:

    Categoria C1 lotto 3 (cognomi fino a Ted). Entrano dal lotto 3 anche i ragazzi che saranno in aule del lotto 4.

    Categoria C1 lotto 5 (cognomi a partire da Teg).

    Categorie C2, L1, L2, GP lotto 5.

    Troverete sulle porte i cartelli che indicano il numero del lotto e gli elenchi con la disposizione nelle aule. Qui li trovate divisi per categorie.

  • Semifinali dei campionati internazionali di giochi matematici Sede di Bologna

    Pubblichiamo per le categorie C1, C2, L1 e L2 i nomi degli ammessi alla Finale Nazionale che si terrà alla Bocconi di Milano il 10 maggio 2014.

     {attachments}

     

      

    RINGRAZIAMENTI

    Infine ci congratuliamo con tutti i partecipanti, ogni anno più numerosi, e con i loro insegnanti e ringraziamo tutti gli studenti del Copernico, gli ex studenti, il personale ATA, i colleghi e gli ex colleghi senza l’aiuto dei quali la gestione e organizzazione della gara non sarebbe possibile.

    PERCENTUALI AMMISSIONE

      

    categoria C1 7% dei presenti;

    categoria C2 9% dei presenti;

    categoria L1 10% dei presenti;

    categoria L2 10% dei presenti

    Fermo restando l’aver risolto correttamente almeno 4 esercizi.

    Per la categoria GP viene, come sempre, stilata una graduatoria nazionale.

      

  • OLIMPIADI DI FISICA 2013-2014

    Gara di Secondo Livello del 18 Febbraio 2014 (Modena): 
    5 studenti del Copernico hanno partecipato alla gara:

    • Andrea Maiani 5D (fascia Argento)
    • Daniele Cavestri 5D(fascia Argento)
    • Leonardo Morini 4E(fascia Oro e 1° classificato nel Polo di Modena)
    • Claudio Severi 3E(fascia  Bronzo)
    • Egon Vuica 5D

    ORO e 1° classificato:

    LEONARDO MORINI - LICEO SCIENTIFICO “ COPERNICO” di BOLOGNA medaglia oro

    BRAVI !

    BRAVISSIMO LEONARDO MORINI ! 

    LEONARDO E' DI DIRITTO NELLA FINALE ITALIANA  prevista a Senigallia  dal 9 al 12 aprile 2014.

     

     

  • SUMMER SCHOOL 2014

    La Fondazione MArino Golinelli organizza per il 6° anno consecutivo, presso il proprio centro a Bologna in via della Beverara, 123, la Summer School delle SCIENZE DELLE VITA, rivolta a studenti delle scuole secondarie, con stage di una settimana ciascuno. Le iscrizioni potranno essere effettuate direttamente dagli studenti del 3^, 4^, 5^ anno dal 25 marzo al 04 maggio 2014, secondo le modalità esplicitate a pag. 5 del Bando, che si allega.

     

  • AVVISI

    newCOMUNICAZIONE URGENTE:

    Causa maltempo, la Giornata nazionale dell'Arte e della Creatività studentesca è rinviata a sabato 6 giugno 2015 al Parco Lo Russo, in via dello Scalo, dalle 9.30 alle 13.00


    1. Sabato 23 maggio 2015 alle ore 10.00 incontro con ex studenti ed ex docenti per costituire l'associazione I COPERNICANI.


    2. Sabato 30 maggio 2015 dalle ore 11.00 in Auditorium CERIMONIA DEI DIPLOMI dell'A.S. 2013/2014. Sono invitati gli studenti diplomati nel precedente A.S., genitori e docenti. 


    3. Gli  STAGE ESTIVI sono stati presentati in Auditorium Martedì 31 marzo 2015 alle ore 14.00 dal Dirigente Scolastico e dai Proff. Rosiello, Brognara, Tadeo, Lippolis. Per INFORMAZIONE si prega di consultare la Circolare N. 270, POWER POINT STAGE in ALLEGATO, aggiornato al 09.04.2015 con STAGE presso la Corte di Appello.

    Si invitano gli studenti delle 4^ a prendere visione anche della Circolare N. 291 con il Bando "LO STUDENTE RICERCATORE" (stage estivo per studenti interessati a Scienze e Biologia).

    Si invitano gli studenti maggiorenni delle 4^ e delle 5^ a prendere visione del BANDO relativo alla SUMMER SCHOOL "Fisica in moto" della DUCATI. Gli studenti interessati dovranno presentare la domanda di ammissione all'Ufficio didattica entro il 15 maggio 2015.


    4. ANNUARIO FOTOGRAFICOCollegarsi al sito http://copernico.robagrafica.it/ per visionare le foto da inserire nell'Annuario 2014-15.


    5. ESAME DI STATO 2015

    Mercoledì 17 giugno 2015 1° Prova scritta Italiano

    Giovedì 18 giugno 2015   2° Prova scritta (Matematica per lo Scientifico, Inglese per il Linguistico)

    Lunedì 22 giugno 2015    3° Prova scritta

  • XI COPPA RUFFINI - GARA A SQUADRE DI MATEMATICA

    La squadra del Liceo Copernico, composta da  Giorgio Franceschelli (5^A), Daniele Mariani (5^B), Marco Negrini (5^C), Leonardo Morini (5^E), Michelangelo Dondi (4^D), Stefano Bucciarelli (4^C), Micol Gianoli (3^E), il 06 marzo 2015 a Reggio Emilia si è classificata al 2° posto alla XI COPPA RUFFINI. La squadra del Copernico, grazie  al risultato raggiunto, parteciperà alla finale nazionale delle Olimpiadi di Matematica, che si terrà nel mese di maggio a Cesenatico.

    Squadra Copernico-premiaz

    squadra Copernico

Joomla templates by a4joomla